Festival

Il film etnografico sta conquistando il proprio pubblico a passi piccoli ma sicuri. Crediamo che anche noi dell’ETNOFILm abbiamo dato il nostro contributo. E’ nostro desiderio viziarvi con splendide realizzazioni cinematografiche, con discussioni insieme ad antropologi visivi esperti e alle giovani speranze, mediante incontri con colleghi che non incontrate da molto tempo, con note musicali che vi faranno saltare e con i raggi del sole che si intrufolano con insistenza e persistenza attraverso le persiane quasi volessero partecipare anche loro alle storie vere, anche se talvolta sconvolgenti.

La manifestazione ETNOFILm  parla dal cuore, sostiene”piccoli” film su grandi temi.

L’etnologia nel corso della storia è spesso caduta nelle fauci del nazionalismo. L’arte della comprensione dei cambiamenti  e delle influenze culturali, delle strategie di sopravvivenza e della co-modificazione della cultura presuppone necessariamente uno spirito libero.  Sebbene alcuni temi siano apparentemente etnologici, nel loro approccio al tema gli autori-ricercatori possono mostrare un’intera gamma di atteggiamenti verso la cultura. Il selezionatore Bojan Mucko anche quest’anno ci ha dato la possibilità di godere di una riflessione critica delle visioni degli autori su vari temi. Le tutrici Lea Vene’ e Ivana Čehić Rabljenović ci conducono nel mondo dell’interpretazione artistica del lavoro scientifico e della ricerca sul campo, presentando la mostra di Emanuel Matthias “Il primatologo”. Per la prima volta quest’anno ci rivolgiamo attivamente anche ai bambini. Con laboratori creativi, la collega Željka Jelavić del Museo etnografico di Zagabria farà conoscere ai ragazzi del primo ciclo di scuola dell’obbligo il potenziale del film etnografico in ambito formativo. E’ una grande soddisfazione poter ospitare anche quest’anno i professori  Laurent Van Lancker e Dan Oki poiché non ci stanchiamo mai di imparare e di spingere oltre i confini degli approcci etnologici nella ricerca e nella presentazione delle manifestazioni culturali. Ci siamo innamorati dell’etnologia sensoriale come la intendono e la promuovono i colleghi e crediamo che Rovigno sia il palcoscenico ideale per nuove e sorprendenti realizzazioni cinematografiche.

Vorrei ringraziare anche la giuria internazionale nelle persone del dr.sc. Janoš Tari, Ivana Todorović e mr.sc Željka Petrović Osmak. Sebbene l’obiettivo dell’ETNOFILm non sia la categorizzazione dei lavori né tanto meno la corsa al premio, il ricordo dell’operato artistico degli studenti di scultura dell’Accademia di arti applicate di Fiume, che quest’anno assegnamo in due categorie, ci fa venire sempre un sorriso sulle labbra.

L’ETNOFILm desidera mandare un chiaro messaggio a favore dell’apertura mentale, della comprensione, della libertà di pensiero e della cittadinanza attiva. Ringrazio tutti coloro che ormai da otto anni ci aiutano a conseguire questo obiettivo.

 

Tamara Nikolić Đerić

Tutrice-direttrice del festival

I sponsor
Media sponsor
Partner

Copyright 2016.

Izrada web stranica: Netlex